Come scattare la foto perfetta per i tuoi biglietti d’auguri

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Non bisogna essere degli esperti di fotografia per scattare una bella foto, che sia per la tua pagina Instagram, per il sito web della tua attività o per un biglietto d’auguri. Inoltre, se vuoi fare un regalo speciale, perché non creare un calendario personalizzato o un album fotografico usando le tue foto?

Oggi, grazie agli smartphone, per scattare una foto di buona qualità non è neanche necessario utilizzare una macchina fotografica costosa e dotata di funzionalità avanzate. A prescindere dall’attrezzatura che usi, puoi imparare come scattare foto perfette grazie ai consigli dei nostri esperti.

  • Pianifica il momento giusto per fare le foto.
  • Pensa alla composizione.
  • Non pretendere sorrisi.
  • Scatta foto professionali ovunque ti trovi.

Pianifica il momento giusto per fare le foto.

Se possibile, utilizza gli spazi aperti: è molto più facile lavorare con la luce naturale che con l’attrezzatura per l’illuminazione artificiale. Prova a fare le foto durante una delle cosiddette “ore d’oro”, vale a dire un’ora dopo l’alba o un’ora prima del tramonto, quando le ombre sono più lunghe e morbide per via dell’angolazione più bassa della luce. I toni più caldi creati dalla luce bassa rendono l’alba o il tramonto due momenti della giornata molto popolari per scattare ritratti, poiché la luce morbida è più gradevole e non costringe il soggetto della foto a strizzare gli occhi. Se puoi organizzare il servizio fotografico solo nelle ore di pieno sole, cerca un punto ombreggiato.

Certo, non è sempre possibile fare foto all’aperto. Se ti trovi in un luogo chiuso, evita le pose di fronte a una finestra e assicurati che la fonte di luce non si trovi dietro al soggetto. Se il tuo smartphone o la tua macchina fotografica hanno un flash, direzionalo verso il soffitto o le pareti, in modo da creare una luce più morbida. Se invece non hai un flash a disposizione, posiziona il soggetto vicino a una finestra, in modo da sfruttare il più possibile la luce naturale.

Un altro trucchetto che consente di aggiungere un tocco di drammaticità alle foto scattate al chiuso è quello di posizionare il soggetto in modo che la luce arrivi lateralmente.

Pensa alla composizione.

Quando si parla di composizione ci si riferisce al posizionamento dei soggetti all’interno della foto. È una buona idea visualizzare il risultato finale prima di iniziare a scattare. Pensa a come vorrai utilizzare la foto e come vuoi che i soggetti appaiano nell’inquadratura. Se stai scattando foto per un biglietto d’auguri, scegli innanzitutto il design del biglietto e crea la composizione della foto di conseguenza, tenendo presente il design finale al momento dello scatto.

Ricorda di adottare l’accorgimento della “regola dei terzi”, dividendo mentalmente la foto in tre parti e collocando il soggetto su una delle linee di divisione. Per esempio, se il testo è posizionato sulla destra del biglietto selezionato, colloca il soggetto sul lato sinistro dell’inquadratura, così da avere spazio a sufficienza per aggiungere il messaggio in seguito.

Suggerimento VistaPrint

Se intendi sovrapporre il testo alla foto, assicurati che lo sfondo sia scuro o chiaro e con poco contrasto. In questo modo, il testo si distinguerà dall’immagine.

Non pretendere sorrisi.

Cercare di strappare un sorriso sotto pressione non è facile, soprattutto quando il soggetto è timido. Fai una battuta o scegli un luogo familiare in cui scattare le foto, in modo da far sentire i soggetti a proprio agio: li aiuterà a rilassarsi e a posare in modo più naturale.

Non sottovalutare l’efficacia della spontaneità, perché momenti di questo tipo appariranno più naturali, specialmente quando devi fare una bella foto ai bambini piccoli. Remy Van Donk, uno degli Associate Creative Director di Vistaprint, suggerisce di catturare momenti genuini e naturali, invece di posare per ogni scatto. “Approfitta dei momenti divertenti e spontanei per scattare tante foto. In un secondo momento potrai scegliere quelle che ti piacciono di più.

Nei prossimi anni, quando i tuoi figli saranno cresciuti, sono queste le foto che vorrai vedere, non i ritratti di famiglia classici.”

Le foto serie, in cui il soggetto guarda dritto verso l’obiettivo, sono più efficaci e adatte ai ritratti professionali da utilizzare su LinkedIn o su un sito web.

Scatta foto professionali ovunque ti trovi.

Non hai bisogno di una costosa fotocamera reflex per iniziare a scattare foto professionali per i tuoi biglietti d’auguri. Ti basta usare uno smartphone e seguire i consigli degli esperti per assicurarti di scattare foto perfette. Secondo Remy, la maggior parte delle fotocamere iPhone è di ottima qualità e compensano molto bene le condizioni di luce scarsa. “Impara a usare la fotocamera dello smartphone. È meglio di tante fotocamere digitali, a meno che tu non decida di investire in un obiettivo da 2000 €.”

Prima di iniziare a scattare, segui questi consigli:

  • Prima di cominciare, pulisci l’obiettivo. (Controlla le linee guida fornite dal produttore per la pulizia dell’obiettivo del tuo dispositivo.) Questo ti consentirà di ottenere foto molto più nitide.
  • Se non sai bene quale preferisci tra una foto a colori o in bianco e nero, scatta prima a colori: puoi sempre applicare un altro filtro in un secondo momento.
  • Avvicinati al soggetto più che puoi: più usi lo zoom da lontano, più la qualità ne risente. Avvicinati e scatta, senza dimenticare di lasciare un po’ di spazio ai margini dell’inquadratura, nel caso sia necessario ritagliare la foto.

Suggerimento VistaPrint

Altri suggerimenti da Remy, l’esperto di fotografia di VistaPrint.

  1. Abbassati. Non fare foto ai bambini da una prospettiva elevata. Siediti o sdraiati a terra, in modo da ritrarli con le proporzioni corrette.
  2. Separa i soggetti dagli sfondi che distraggono lo sguardo. Falli avvicinare alla macchina fotografica per creare immagini dall’aspetto professionale.
  3. Usa sfondi semplici. Una parete, una finestra o un albero di Natale fuori fuoco possono aiutarti a creare ottime composizioni.